venerdì 14 maggio 2010

Tifoso di serie B


Quella che vedete nell'immagine non è la coda per il nuovo gingillo elettronico iPad o per l'ultimo sensazionale show dei Depeche Mode o, ancora, per la mostra delle conigliette di PlayBoy.
Nossignore, quella che vedete è una piccolissima parte della coda che i tifosi dell'Inter stanno dacendo per cercare di accaparrarsi un biglietto per la finale di Champions League contro il Bayern a Madrid.
In verità quest'immagine non rende l'idea come dovrebbe; infatti la gente ha passato la notte scorsa in coda accampata in tende come terremotati, beccandosi freddo, pioggia e chissà cos'altro.
Il tutto per un biglietto da stadio.
D'accordo, erano decine d'anni che l'Inter non si giocava una finale del genere ma tutto ha un limite.
Non è questo, tuttavia, la cosa che mi ha lasciato perplesso.

Quello che mi stupisce, in realtà poi nemmeno tanto, è che i politici, la nostra bella casta di zelanti propugnatori di minchiate siderali, ha avuto gli stessi biglietti comodamente spediti a casa e con un forte sconto (quando non gratis direttamente).
Tutto questo non solo per loro ma anche per le famiglie, le amanti, gli amici e via discorrendo.
Il tutto alla faccia dei tifosi che bovinamente stanno in coda per strapagare un pezzo di carta.

Ora, non so come la vedete voi ma a me, per fare una similitudine, sembra come quel tipo che per strada ti incontra, ti da del coglione ad alta voce per poi chiederti cento euro.
E tu glieli dai! Ma allora sei veramente un divoratore di stronzi no?

Ma di chi è la colpa di tutto questo?
Della società Inter che riserva un numero cospiquo di biglietti per i politici ed affini?
Dei politici che, strafottendosene della figuraccia, vanno allo stadio calpestando quelle cose che propugnano durante i loro bei discorsi elettorali?
Oppure delle persone che, nonostante vengano insultate, maltrattate e derubate continuano ad andare allo stadio come tanti pecoroni incurante di tutto quello che succede e magari continuano a votare quelle persone che alla prima occasione fanno i prepotenti abisando della loro posizione sociale?

Beh, non so voi ma io propendo per la terza ipotesi.

2 commenti:

dark0 ha detto...

la colpa è del modo di pensare della società(italiana.)

robydick ha detto...

terza ipotesi anche per me.
il problema non è far entrare la gente negli stadi però, è che gli si permette d'uscire! :)